Arte

Sorto prima del Mille, intorno al VII secolo, il borgo ebbe nome dal monte sul quale è sito, il Montauro (dal greco "ORO CRUSUS" ovvero "monte d'oro"). Un documento che segnala l'esistenza di Montauro risale al periodo post-bizantino, più precisamente al 1096, si tratta di un placito Dum vero in una dierum con il quale il Conte Ruggero concede un vecchio mulino ai lavoratori del costruendo monastero di Montauro. Il documento descrive un incontro che avviene nella marina di Montauro con Lanuino definito "costruttore dei monasteri" e fa inoltre riferimento a documenti posteriori di conferma di donazione. Il monastero citato è il monastero di San Giacomo, che dal 1614 prese il nome di monastero di Sant'Anna.